CHEAP book tour: le date di Maggio e Giugno

03.05 | Reggio Emilia |  Sold Out | via Monte San Michele 8 | dalle 20.00
9 Maggio | Torino | Salone Internazionale del libro | in dialogo con Carlotta Vagnoli | INFO

17 Maggio | Berlino | Mondolibro | in dialogo con Fabiola Naldi | INFO

 

26 Maggio | Cremona | PAF – Porte Aperte Festival | INFO

 

28 Maggio | Ravenna | csa Spartaco via Officina TFQ

 

27 Giugno | Firenze | Libreria l’Ornitorinco28 Giugno | Grosseto | TRAME

 

30 Giugno | Brescia | csa Magazzino 47

Le date di Maggio e Giugno in cui vi incontreremo fuori da Bologna per le presentazioni del libro, attualmente alla seconda ristampa, DISOBBEDITE con generosità, edito da People.

Il libro traccia i 10 anni dalla nascita di CHEAP: un collettivo, un progetto di arte pubblica, uno sguardo non convenzionale sul contemporaneo come temporaneo. Attraverso l’uso della carta come supporto espressivo, dal 2013 CHEAP esplora il legame profondo tra arte, attivismo e spazio pubblico.

Da un festival iniziale a un’esperienza più fluida e situazionista, CHEAP è da sempre permeata da energie transfemministe intersezionali e decoloniali. Questo libro racconta il suo percorso artistico e curatoriale, svelando i dietro le quinte di pratiche radicali, esperienze di strada formative, pensieri puntuali e aneddoti che aprono uno spiraglio sulle anime del progetto.
Scopriremo come l’arte possa trasformare le città in cui viviamo in un autentico luogo di lotta ma anche di cura del bene comune e delle comunità. Un invito a rivalutare il potere dell’arte pubblica nel modellare la nostra società contemporanea.

«Dalla nostra prima volta in strada sono passati dieci anni e ci fanno sapere che è tempo di bilanci: lo dicono proprio a noi che preferiamo pensarci sbilanciate, mai equidistanti, proprio a noi che rivendichiamo di avere uno sguardo non obiettivo. Con queste premesse, ci scuserete se ne uscirà un racconto partigiano: essere di parte ci sembra l’unica postura sensata.»

CHEAP – Street Poster Art nasce a Bologna nel 2013 dall’intesa creativa e dalla determinazione di sei donne. Il paste up, cioè l’utilizzo di carta e colla, è sia la tecnica indagata dal progetto che una dichiarazione d’intenti in termini di dedizione all’effimero.

CHEAP ha lavorato sul paesaggio urbano di Bologna con street artist internazionali come 2501, Stikki Peaches, Hyuro, MissMe, MP5; ha organizzato la prima azione in Italia delle Guerrilla Girls; ha accompagnato il progetto Referendum di Tania Bruguera; ha curato il progetto femminista di arte pubblica La lotta è FICA; organizza dal 2013 una call for artist annuale che chiama a raccolta creativə internazionali di ogni disciplina visiva per un poster contest che vede i manifesti selezionati affissi nelle strade della città.

I progetti di CHEAP sono usciti dalle mura di Bologna per arrivare a Monaco di Baviera, Roma, Padova, Parma, Modena, Belmonte Calabro. Oltre alle affissioni, CHEAP firma progetti creativi e installazioni, ed è presente nelle accademie d’arte e nelle università italiane con workshop e lecture.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *