Breaching the Walls. We do need education!

Questi poster sono il prodotto di una delle fasi di “Breaching the Walls. We do need education!” progetto internazionale promosso dalla Fondazione Gramsci Emilia-Romagna dedicato alla rielaborazione critica, attraverso un coinvolgimento plurale di istituzioni e cittadini, della storia e della memoria della caduta del Muro di Berlino e degli eventi da questa scatenati.

 

I lavori sono stati realizzati dalle studentesse e dagli studenti classe 5AGC dell’Istituto Aldini Valeriani di Bologna coordinati dal prof. Gastone Cantarini durante il laboratorio condotto da BAUMHAUS, CHEAP e ANDREA BRUNO.

 

Il percorso ha approfondito e problematizzato il concetto di muro – tanto nell’accezione  materica/concreta quanto in quella astratta/concettuale – e ha, al contempo, dato risalto alla prospettiva delle nuove generazioni. Quanti e quali sono i muri che popolano le nostre esistenze? Quanti quelli che dominano le nostre dinamiche relazionali? Quanti quelli eretti per difesa o paura? I muri sono solo elementi negativi da abbattere?

 

Queste alcune delle domande emerse a cui gli undici elaborati provano a rispondere in maniera creativa, per una riflessione sul presente che parte da uno sguardo sul passato e realizzata da chi sarà protagonista del futuro.

 

I poster sono di: Francesco Pascucci e Mattia Cocchi | Giacomo Bedendo e Natalie Ursua | Fiona Berti e Sonia Baldi | Jessica Caliendo e Alessio Bernardini | Maurizio Formicola e Sara Palaia | Giada Grimaldi e William Fabbri | Anna De Michele e Diego Reali | Elisa Mattia e Riccardo Rienzi | Miriam Papa e Mattia Parentelli | Carolina Alberghini e Giacomo Vignali | Sharon Bebiem e Alessia Negro.

Il poster centrale è di Andrea Bruno.

(PH Margherita Caprilli)

Breaching the Walls. We do need education!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *