GUERRILLA GIRLS special project a CHEAP 2017

 

Le Guerrilla Girls sono artiste e attiviste. Indossano in pubblico maschere da gorilla e utilizzano fatti, ironia e visual oltraggiosi per denunciare i pregiudizi culturali e di genere, così come la corruzione in politica, arte, cinema e cultura pop.

Il loro anonimato permette a tutt* di mantenere l’attenzione sul problema e non sulla loro identità: le Guerrilla Girls potrebbero essere chiunque, le Guerrilla Girls sono ovunque.

Credono nel femminismo intersezionale che lotta contro le discriminazioni e che sostiene i diritti umani di ogni persona e di ogni genere.

Le loro azioni sovvertono la narrazione mainstream, rivelandone il sottotesto e le iniquità di fondo.

Con all’attivo più di 100 street projects a colpi di poster e sticker a New York, Los Angeles, Città del Messico, Istambul, Londra, Bilbao, Rotterdam e Shangai, la guerrilla semiotica della crew femminista ora arriva anche a Bologna: CHEAP realizzerà una street action pubblica e collettiva con un attacchinaggio sulle bacheche di via Indipendenza, una carrellata di poster che rimettono in discussione genere e ruoli, sistema dell’arte, whiteness e spazio pubblico.

L’appuntamento è per lunedì 1 maggio a Bologna: la call per la partecipazione è aperta, ci si incontrerà in Piazza San Giuseppe alle 16 per realizzare collettivamente l’attacchinaggio di poster. CHEAP ha già preparato le maschere: le Guerrilla Girls potrebbero essere chiunque, le Guerrilla Girls sono ovunque.